Energia: sindacati, domani al Mise presidio lavoratori centrali a carbone

Roma, 16 apr. (AdnKronos) – “Anticipare le soluzioni che devono sostituire le centrali a carbone e i piani per l’occupazione e la ricollocazione dei lavoratori diretti e dell’indotto”. E’ quanto chiedono Cgil Cisl Uil insieme alle categorie Filctem Flaei e Uiltec che organizzano i lavoratori delle centrali a carbone in un presidio che si terrà domani a partire dalle ore 14, davanti al ministero dello Sviluppo economico.

Il 10 aprile scorso, le confederazioni, assieme alle segreterie nazionali di categoria, “avevano chiesto di essere convocati in occasione della riunione che lo stesso ministero aveva definito per il 17 aprile con le Società che possiedono impianti di produzione elettrica alimentati a carbone, il Gestore della Rete Nazionale di Trasporto e il Ministero dell’Ambiente. Purtroppo, a tutt’oggi, nessuna convocazione è giunta dal Mise”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here