TARI. Serluca: ” il contribuente può pagare senza nessuna sanzione e interesse, la somma dell’avviso dopo il 30 aprile e entro quindici giorni dal ricevimento”

“Mi meraviglia che un consigliere comunale sollevi oggi una questione di cui ha già contezza dal 1 aprile. Così l’Assessore alle Finanze, Maria Carmela Serluca in risposta al consigliere Di Dio.

Ricordo infatti che il consiglio comunale in data 1 aprile u.s. ha approvato il piano finanziario Tari con le relative scadenze.

Le scadenze sono state così proposte per evitare l’accavallarsi di scadenze tributarie nello stesso mese, un’attenzione ai contribuenti che permette di dilazionare i diversi tributi nei mesi. In occasione del Consiglio, si poteva proporre la modifica alla data, ben immaginando che ovviamente la società avrebbe dovuto elaborate e spedire gli avvisi dopo il 1 aprile con i tempi strettamente necessari.

Nel contenuto della problematica sollevata, se solo il consigliere avesse letto l’avviso, avrebbe trovato scritto: “qualora la ricezione del presente avviso avvenga oltre la scadenza del 30/04/2019 è ammesso il pagamento entro 15 gg dal ricevimento del presente avviso”.

Dunque è già specificato che il contribuente può pagare senza nessuna sanzione e interesse, la somma dell’avviso dopo il 30 aprile e entro quindici giorni dal ricevimento”.

Così conclude l’Assessore alle Finanze, Maria Carmela Serluca, in risposta al consigliere comunale Italo Di Dio.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here