VESCOVI INVITANO AMMINISTRATORI CAMPANIA AD UN’AZIONE COMUNE PER IL RILANCIO DELLE AREE INTERNE

“Quello attuale è un tempo difficile, che rischia di allargare ulteriormente la forbice Nord-Sud, e nel quale la Campania registra un ulteriore squilibrio tra la fascia
costiera e le province dell’entroterra.

La crisi delle aree interne è  inoltre aggravata dalla contrazione della spesa pubblica: il taglio
subito nei trasferimenti per funzioni statali, strade ed edifici  scolastici è pari al 50%”.

E’ un passo della lettera intitolata  ‘Mezzanotte del Mezzogiorno’ che i vescovi delle aree interne hanno presentato questa mattina, al palazzo arcivescovile di Benevento,  lanciando il ‘1° Forum degli amministratori campani’ che si terrà alla fine del mese di giugno.

Il documento è firmato da Felice Accrocca, arcivescovo metropolita di Benevento; Arturo Aiello, vescovo di Avellino; Domenico Battaglia, vescovo di Cerreto Sannita-Sant’Agata
de’ Goti-Telese; Pasquale Cascio, arcivescovo di Sant’Angelo dei  Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia; Sergio Melillo, vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia e Riccardo Luca Guariglia, abate di Montevergine, i religiosi si pongono come sentinelle della società invitando la politica a mettere in campo le giuste azioni per evitare la morte dei
territori.

 

“La questione delle aree interne – ha aggiunto l’arcivescovo di Benevento – non può essere più confinata ad appendice di svogliati dibattiti politici e culturali, perché la distanza dal resto della Campania e del Paese rischia di diventare incolmabile.
Come vescovi che hanno a cuore il bene integrale della propria gente, riteniamo si debba lavorare a costruire una svolta nei rapporti e nelle relazioni istituzionali, avviando un confronto umile e sincero in grado di favorire una partecipazione che sia finalmente sottrazione di egoismi”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here