Governo: Calenda, ‘Pd rimedierà a sfascio conti? spetta a Salvini-Di Maio farlo’

Roma, 15 mag. (AdnKronos) – “Quando qualcuno distrugge, qualcuno che mette il cacciavite deve esserci ma deve essere un fronte ampio perchè non possiamo avere persone che sfasciano la finanza pubblica e poi qualcun’altro risolve”. Lo dice Carlo Calenda a Corriere Live.

Ma Salvini si chiamerebbe fuori da questo fronte ampio per rimettere i conti a posto? “E allora si gestisse lui le conseguenze di quello che ha fatto. Questo gioco del cerino per cui arrivano due ragazzini che in vita loro non hanno mai lavorato, che in ufficio non ci vanno perchè Salvini c’è stato 17 volte in 10 mesi e Di Maio poco di più, che sparano proclami e poi scappano, non funziona”.

Secondo Calenda per evitare il peggio “occorrerebbe, intanto, eliminare quota 100 che è un provvedimento costosissimo, ridurre un po’ ma mantenere il reddito di cittadinanza e poi tenere i conti in ordine spingendo gli investimenti”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here