TENTATO FURTO A CASA IMBRIANI, MASTELLA ‘NON SI RISPETTA MEMORIA PERSONE’

“Ci sono nelle cronache ladri gentiluomini e ladri farabutti che non rispettano la memoria delle persone”. Lo ha dichiarato all’Adnkronos, Clemente Mastella, dopo la notizia di un tentato furto in casa dell’ex capitano e allenatore del Benevento calcio Carmelo Imbriani a San Giovanni di Ceppaloni. Mastella, attuale sindaco di Benevento, originario di Ceppaloni e zio del giocatore scomparso all’età di 37 anni nel 2013, ha aggiunto: “In questo caso i ladri farabutti hanno fatto danni, ma non come loro immaginavano di produrre. Tutto questo fa ritornare alla memoria le gesta sportive di un giovane, peraltro mio nipote, fatte con
semplicità e con umiltà, il cui apprezzamento va oltre i confini dell’Italia”.”Dedicare questo suo pensiero e legarlo alla recente inaugurazione di un campo di calcio in Tanzania legato alla sua memoria ripaga di questa amarezza per un atteggiamento di ladri che spero vangano arrestati il più presto possibile”. A gennaio scorso anche la villa di Mastella a Ceppaloni era stata presa di mira dai ladri che però non portarono via nessun oggetto di valore. “La cosa grave – conclude Mastella – è che continua nel paese, perchè è capitato anche a me, questo itinerario di furti che lascia preoccupata la mia gente”.

FURTO IN CASA DI CARMELO IMBRIANI. RUBATI OGGETTI DI VALORE AFFETTIVO DALL’ABITAZIONE DEL COMPIANTO CAMPIONE

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here