Ciclismo: Tamburi (Enel), ‘abbiamo sposato maglia rosa, giro è territorio e passione’

L’Aquila, 17 mag. (AdnKronos) – Enel e giro d’Italia, una storia fatta di vicinanza al territorio, passione e attenzione all’ambiente. E L’Aquila, che ha ospitato l’arrivo della settima tappa del Giro d’Italia, vinta dallo spagnolo Pello Bilbao (Astana Team), è stato l’occasione per ribadire questo legame che ormai dura da 4 anni in una città che dieci anni dopo il devastante terremoto del 2009 cerca di rinascere.

“Abbiamo sposato la maglia rosa in questi ultimi anni. Abbiamo rinnovato il nostro contratto”, spiega all’Adnkronos Carlo Tamburi, il direttore Italia del gruppo Enel. “Il giro d’Italia – spiega – è territorio, ambiente, passione, vicinanza della gente. Noi vogliamo portare chiaramente un servizio primario e una grande tecnologia ma anche una vicinanza a tutte le persone che quando passa il giro d’Italia sono in festa. Ci fa piacere condividere con loro questo momento”, sottolinea Tamburi.

E la tappa dell’Aquila è per l’Enel l’occasione per ribadire anche la vicinanza del gruppo ad una città colpita dal terremoto del 2009 ma che vuole rinascere. “Credo che l’organizzazione del giro – sottolinea Tamburi – abbia voluto dare una testimonianza di vicinanza forte e quindi sono venuto a testimoniare proprio qui personalmente la necessità che tutto il paese si stringa e contribuisca al recupero definitivo di questa città che è una città ricchissima di storia, di cultura, di valori, di prospettive e che è stata flagellata” dal terremoto. “La nostra presenza e quella del giro è un messaggio agli aquilani, a tutti quelli che lavorano ad una L’Aquila che torni rapidamente ad essere lo splendore di sempre”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here