E’ in edicola un nuovo numero del quindicinale Realtà Sannita

E’ in edicola un nuovo numero del quindicinale Realtà Sannita, diretto da Giovanni Fuccio.

“Benevento capitale delle opere incompiute”, titola così l’apertura a firma di Antonino Iorio, che punta il focus sull’interminabile cantiere posto di fronte la Chiesa Cattedrale e su quel che resta della Galleria Malies, tra promesse, lungaggini e spreco di denaro.

Sempre a proposito di decoro urbano e decoro sociale, scrive Luigi Rubino nell’articolo intitolato “Benevento piange ma nessuno ride”: “Una serie di attività realizzate per migliorare l’aspetto della città a cui fa da contraltare l’indecoroso comportamento di taluni individui incapaci di concepire i minimi doveri di convivenza”.

Mario Pedicini con il suo editoriale “Il voto del 26 maggio” sottolinea: “Le elezioni europee non devono servire a caserecci regolamenti di conti, o a raffronti di numeri proiettati su sfide politiche di prossima celebrazione. Ci sono mille motivi per evitare di cadere nel tranello del voto da dare il 26 maggio per confermare (o smontare) l’attuale equilibrio politico nazionale. Dice: ma che posso fare io povero elettore? La risposta è quella di sempre. Il dovere civico del voto impone di selezionare gente in grado di saper assolvere al compito per il quale concorre. L’Europa risulterà dalla somma delle qualità che ogni nazione (e quindi ogni elettore) avrà distillato.

E’ il sale della democrazia”.

E ancora spazio alla politica con i pezzi: “Tempo di elezioni e di confusione… La nostalgia dei vecchi simboli”; “Tour spirituale di Salvini a Pietrelcina” di Annamaria Gangale; “Quale futuro per le Province. A colloquio con il presidente Di Maria” di Gino Pescitelli; “Elezioni europee, ecco come si vota” di Annamaria Gangale; “Governo Conte, parole, parole, parole” di Elia Fiorillo; “Giovanni Antonio Cutillo si ripropone per guidare Torrecuso” di Nicola Mastrocinque.

Come di consueto paginone sul Benevento Calcio con gli articoli di Gino Pescitelli, e Andrea Orlando, il tutto corredato dalle splendide foto a colori di Arturo Russo.

Inoltre, “Da Ballando con le Stelle a Linea Verde Estate? La nuova vita di Nunzia De Girolamo”; “L’Ispa di Pietrelcina per il Memoriale degli Italiani” di Mario Pedicini; “Un coro di consensi per Enrica Donisi all’Istituto di Cultura Meridionale di Napoli” di Silvia Rampone; “Dag Hammarskjöld martire della giustizia” di monsignor Pasquale Maria Mainolfi; “Da 40 anni l’informazione locale nella Tv pubblica. Si può migliorare” di Luigi Palmieri; “Turismo religioso a Pietrelcina… Autobus, addio!” di Antonio Florio; “A Montesarchio ci vuole più prevenzione dopo il vile atto contro Don Silvio” di Lucia De Nisi; “Museo Arcos: l’arte non è solo classica” di Elena Calabrese.

Infine, le consuete rubriche: “Sesto Potere” di Carlo Delasso: “Come la violenza è passata dalle piazze reali a quelle virtuali”; “Appunti al volo” e “Protagonisti al traguardo” di Mario Pedicini; quindi spazio all’ilarità con la “sgrammaticata” lettera dell’emigrante.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here