Ocse: pmi retribuiscono dipendenti circa 20% in meno rispetto a grandi aziende

Roma, 20 mag. (AdnKronos) – Sono aumentate notevolmente le nuove aziende nell’area dell’Ocse, in particolare nel settore dei servizi, ma i posti di lavoro che sono stati creati dalle pmi più recentemente sono concentrati in settori a produttività e salari bassi. E’ quanto emerge da un report diffuso dall’Ocse sulle pmi e sull’Imprenditorialità.

“Un aumento delle occupazioni a produttività più bassa ha portato a un aumento delle occupazioni meno retribuite. Le pmi, anche le più grandi, retribuiscono abitualmente i dipendenti circa il 20% in meno rispetto alle grandi imprese”, sottolinea l’organizzazione internazionale. Tra il 2010 e il 2016, in Francia, ad esempio, quasi il 90% dell’insieme dei nuovi posti di lavoro sono stati creati in attività con salari inferiori alla media, mentre questo rapporto si è attestato a due terzi per la Germania e il Regno Unito, e oltre a tre quarti negli Stati Uniti.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here