CITTADELLA – BENEVENTO 1-2: LE PAGELLE DEI GIALLOROSSI

I giallorossi espugnano il “Tombolato” di Cittadella. Insigne man of the match: entra nella ripresa, segna e offre l’assist a Coda per la ventiduesima marcatura stagionale.

Unica nota stonata Armenteros, commette un fallo inutile e Ghersini estrae il rosso diretto.

Al “Vigorito” Bucchi dovrà fare a meno dello svedese.

MONTIPO’ 6: viene impegnato pochissimo dagli attaccanti veneti ma nei pochi interventi che è costretto a fare si fa trovare sempre pronto. Incolpevole sul gol subito.

VOLTA 6,5: blinda il suo spazio in maniera impeccabile facendo soffrire Moncini, uno degli uomini più temuti dal Cittadella coi suoi 12 gol in campionato.

CALDIROLA 7: a dir poco superlativo. Annulla completamente Finotto togliendogli dai piedi un gol già fatto. MAGGIO 6: non la migliore partita per il capitano che compie diverse sbavature in fase difensiva ma ci mette impegno ed esperienza. Da un suo cross parte l’azione che porta al gol di Coda.

LETIZIA 6:il terzino napoletano non è ancora tornato ai livelli di prima ma la sua grinta in campo è determinante.

TELLO 6: pecca molto spesso di precisione e a tratti soffre le incursioni degli avversari, ma nel complesso la sua è una gara di sostanza.

BANDINELLI 6: buon primo tempo per il numero 25, che offre assist e qualche conclusione personale, nel secondo tempo cala di intensità e viene sostituito. (70′ BUONAIUTO 6: nei venti minuti e poco più che ha a disposizione, l’ex Perugia offre l’assist a Insigne, becca un giallo inesistente e segna un gol in fuorigioco che fa impazzire Bucchi).

VIOLA 7: all’inizio non sembra essere in partita, poi, col passare dei minuti si prende la cabina di regia e la sua prestazione è un continuo crescendo, soprattutto quando il Cittadella resta in dieci uomini.

RICCI 5,5: non entra in partita. Bucchi se ne accorge e lo sostituisce dopo un’ora di gioco. (61′ INSIGNE 8: il cambio è determinante per le sorti della partita. Il napoletano entra, sfiora un gol, segna poco dopo una rete di pregevole fattura e manda in rete coda con un perfetto assist. n ARMENTEROS 4,5: commette un fallo inutile in un momento determinante del match e Ghersini estrae il rosso diretto. Una sciocchezza evitabile che ha fatto infuriare Bucchi.

CODA 7: l’hispanico è sempre una certezza, due legni a inizio match e poi con l’ingresso di Insigne, a cui ha promesso un orologio per tutti gli assist che gli fornisce, riesce anche a mettere il suo timbro personale, il ventiduesimo in stagione.

Allenatore – BUCCHI 7: se il Benevento è con un piede in finale il merito è anche suo. Propone la formazione che nelle ultime gare gli sta dando maggiori garanzie, ma quando i suoi sono in affanno oltre che in svantaggio, indovina i cambi con Insigne che spacca la partita in due, uscendo trionfanti dal “Tombolato”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here