Pd: Renzi scalda motori, ‘si vince al centro’

Roma, 22 mag. (AdnKronos) – “E’ evidente che prima delle prossime politiche -non dopo le europee, prima delle politiche- occorra riorganizzarsi”. Come? Guardando “a un centro sinistra moderato” perché “le elezioni le vinciamo al centro, non a sinistra”. La ricetta non è nuova e Matteo Renzi torna a riproporla a ridosso del voto. “E’ un tema che ci porremo più avanti -mette in chiaro l’ex-segretario dem- quando sarà il momento”. Ma intanto il ‘tema’ è stato tirato fuori.

Renzi si prepara dunque a ‘coprire’ lo spazio al centro? Ancora prematuro dirlo, si spiega. Per due ordini di motivi. Il primo dipende da che succede dopo il voto di domenica: crisi di governo o no? Se le cose dovessero precipitare (scenario a cui i renziani credono poco) il tempo a disposizione sarebbe poco per organizzarsi. Il secondo è tutto interno ai dem. E dipende dalla linea che Nicola Zingaretti darà al Pd. “Se si rinchiude nel recinto della sinistra, resta un grande spazio al centro e qualcuno tenterà di coprirlo”. Magari Renzi. Magari Carlo Calenda che in qualche modo lo ha già esplicitato. Magari insieme? Sembra difficile viste le divergenze caratteriali tra i due, dicono nell’area renziana.

“Quando ci avvicineremo alle politiche -ragiona un big dell’era Renzi- Zingaretti dovrà chiarire cosa vuol fare. E già oggi speriamo smentisca l’intervista di Bersani sui 5 Stelle”. Intervista nella quale il leader di Art.1 sostiene esattamente, e ancora una volta, l’opposto rispetto a Renzi. “A sinistra -dice Bersani- bisogna mettersi d’accordo: l’avversario è questa destra, e per creare l’alternativa bisogna discutere anche con il M5S”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here