BENEVENTO – CITTADELLA. LE PAGELLE ” Una disfatta totale”

La strega soccombe sotto i colpi di un Cittadella cinico e spietato e con appena una ventina di tifosi al seguito.

Nemmeno il fattore campo influisce per gli uomini di Bucchi che scendono in campo con un atteggiamento sbagliato. Malissimo Montipò: due errori clamorosi spianano la strada ai veneti, Ricci, Tello e Bandinelli mai in partita. Insigne forse l’unico a crederci.

MONTIPO’ 4: la peggiore prestazione in assoluto da quando veste la maglia giallorossa. Impreciso e insicuro ha colpe evidenti sui primi due gol dei veneti. A inizio secondo tempo chiede scusa alla curva ma ormai è troppo tardi.

VOLTA 5,5: la sua prestazione non è del tutto negativa, ma è tutto il reparto che non gira. Nel finale con una disattenzione concede il terzo gol a Moncini.

CALDIROLA 5,5: anche lui, come Volta prova a fare quel che può, ma affonda nel disastro generale.

MAGGIO 5,5: il, suo approccio al match è positivo salvo poi calare vistosamente. Da un capitano, per di più con la sua esperienza ci si aspetta che dia alla squadra quella carica necessaria nei momenti di difficoltà, cosa che l’ex Napoli non ha fatto.

LETIZIA 5: anche lui a inizio match è molto propositivo poi scompare completamente per essere sostituito con un attaccante. Sicuramente non è lo stesso giocatore di prima dell’infortunio.(ASENCIO 5,5: prova a fare quel che può ma ormai i giochi sono fatti)

TELLO 4,5: partita imbarazzante per il colombiano. Non ne combina una giusta, probabilmente andava sostituito.

BANDINELLI 5: sbaglia completamente l’approccio al match, mai in partita.

VIOLA 5: partita sottotono quella del regista e quando non gira lui non gira l’intera squadra. Da una sua sfortunata deviazione nasce la rete del raddoppio di Panico.

RICCI 4,5: un fantasma. Bucchi lo sostituisce dopo la prima frazione di gioco.(46′ IMPROTA 5: il cambio giova poco alla squadra)

INSIGNE 6: inizio scoppiettante per il napoletano. Forse l’unico che ci crede fino alla fine e l’ultimo ad abbandonare il campo a fine partita.

CODA 5: ce la mette tutta ma è impreciso sotto porta, e non è mai realmente pericoloso.

Allenatore – BUCCHI 4,5: forse la squadra è scesa in campo sicura di passare il turno, sta di fatto che il Benevento butta all’aria una finale su cui era stata già messa una seria ipoteca. Atteggiamento sbagliato, errori dei singoli e un po’ di sfortuna, hanno fatto il loro ma questa sconfitta brucia tantissimo ed è una vera e propria disfatta soprattutto per i tifosi che lo meritavano più di tutti.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here