I macchinisti e i capitreno di EAV, non sono in ferie.

Il Personale Viaggiante di EAV non è assolutissimamente in ferie anzi, oltre al proprio turno ordinario giornaliero, viene sobbarcarto di straordinari per garantire un servizio minimo all’utenza.
Condanniamo fermamente colui il quale dá notizie fuorvianti alla collettività, scaricando le colpe dello sfascio aziendale sui lavoratori, i quali giornalmente si prodigano nell’assumersi responsabilità non dovute, alla guida di materiali rotabili ridotti a brandelli.
Ormai anche il pietrisco delle rotaie sa bene in che condizioni versano i treni e gli autobus di EAV; materiali che dovrebbero essere fermati da subito a seguito delle varie anomalie che si susseguono a causa di una mancata manutenzione programmata dovuta alle esigenze di esercizio.
Per tal motivo, è diventata una consuetudine che i treni si fermano lungo linea; è diventato fisiologico il fermo dei treni nelle stazioni capotronco a seguito delle croniche e ataviche avarie.
Lo stiamo ribadendo da tempo che le linee Flegree e soprattutto le linee Vesuviane, subivano gravi disagi all’esercizio maggiormente dovuti alla mancanza materiali, che con l’avvento di ANSF.
Per avere nuovi materiali sulle linee Vesuviane, occorreranno 5/6anni se la burocrazia segue il suo lento passo. Per adeguare le stesse linee alla nuova tecnologia, occorrono dieci anni….. altroché mancanza di personale.
Sulle linee Flegree sono arrivati i nuovi materiali Alfa 3 dei veri e propri bidoni vuoti, inutili anche a bollire le bottiglie di pomodoro.
A tutto ciò, anziché elogiare il personale per l’assunzione di responsabilità non dovute, dobbiamo leggere l’assurdo delle ferie che al momento non viene concessa una giornata nemmeno se la chiedi un mese prima.
A questo punto invitiamo il Personale di Macchina a non assumersi più responsabilità non dovute, nel rispetto delle norme e della sicurezza ferroviaria vigente.
Allo stesso modo l’invito lo rivolgiamo anche ai lavoratori tutti dell’Area Stazioni i quali si trovano nelle stesse condizioni del personale di esercizio, lavorando con apparecchiature per la regolazione dei segnali di circolazione, vecchie ed obsolete ….. Ciò quanto dichiara il Segretario Organizzativo Regionale Enzo Pinto.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here