RIFIUTI: SOTTOSCRITTA INTESA TRA PROCURE E PROVINCE CAMPANE PER COMBATTERE REATI AMBIENTALI 

E’ stato sottoscritto a Napoli, presso la procura generale della Corte di Appello, un protocollo tra  il procuratore generale Luigi Riello, i procuratori capo delle procure presso i tribunali operanti sui territori delle province campane, i  presidenti delle Province di Benevento, Avellino e Caserta e il  sindaco Luigi De Magistris, per l’esercizio congiunto di polizia  giudiziaria ambientale. L’accordo vuole promuovere il coordinamento  dei corpi di polizia provinciale nelle indagini promosse e coordinate  dalla magistratura e costituire una “task force” che combatta
l’abbandono e l’incendio dei rifiuti.

“E’ di assoluto rilievo – ha dichiarato Antonio Di Maria, presidente  della Provincia di Benevento – questa intesa interistituzionale che  promuove sinergie, scambi di risorse umane e professionali, di  informazioni, di esperienze e di competenze in materia di lotta al  crimine ambientale che in Campania trova il suo acme nel cosiddetto  fenomeno della ‘Terra dei fuochi’. La tutela del nostro territorio è una priorità assoluta. Lo Stato, in tutte le sue articolazioni, e gli
Enti locali territoriali sono impegnati oggi più che mai in questa battaglia per la sicurezza dei cittadini”.

Erano presenti: il procuratore generale Luigi Riello; i procuratori di Avellino, Rosario Cantelmo; di Benevento, Aldo Policastro; di Napoli,  Giovanni Melillo; di Napoli Nord, Francesco Greco; di Nola, Anna Maria Lucchetta; di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone; di
Torre Annunziata, Pierpaolo Filippelli; il sindaco della Città  Metropolitana, Luigi De Magistris; i presidenti delle Province di  Avellino, Domenico Biancardi; Caserta, Giorgio Magliocca e di
Benevento.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here