[email protected] ASILO 31: “CANNABIS, INDIETRO NON SI TORNA”. 

La piaga del proibizionismo nel nostro paese ha da sempre messo al bando la cannabis, lasciandola alla mercee della malavita e dell ‘illegalità. Se pur lentamente, con la liberalizzazione della così detta “erba light” e con un disegno di legge che giace in parlamento si stava incominciando a creare una visione progressista sul tema, fino alla nascita del governo giallo-verde. Di fatto il Ministro Salvini ha da subito attaccato la nascita dei nuovi shop che mostrano i molteplici usi della pianta più perseguitata al mondo, ma la sua propaganda proibizionista e conservatrice ha trovato riscontro nella sentenza della cassazione che sta facendo discutere mezzo paese per le ripercussioni che a cui potrebbe portare.
È importante costruire un’assemblea dove al centro non ci sia solo la tutela di coloro che
vogliono difendere i propri profitti, ossia di coloro che hanno fiutato un mercato in espansione e hanno investito in maniera prettamente imprenditoriale, chiudendo e o facendo passi indietro quando la situazione si è fatta complicata (come un noto artista a Milano), ma è fondamentale che i protagonisti siano coloro che hanno trasformato in lavoro la loro passione investendo soprattutto nelle idee e provando a sdoganare sul campo i falsi stereotipi e pregiudizi su questa pianta miracolosa, gli operatori del settore che esponendosi in prima persona conducono una battaglia affinché la cannabis non solo possa essere liberalizzata, ma legalizzata e utilizzata per le sue infinite proprietà, dal campo medico a quello ludico a quello alimentare a quello edile a quello di materiali eco compatibili e così all’infinito. L’assemblea vuole provare a mettere a confronto tutti coloro che vivono il disagio di questo attacco per creare una situazione di rivalsa. Purtroppo le molteplici realtà che si occupano del tema sono divise e nella divisione si è più deboli, occorre costruire un fronte unito e variegato per portare alla luce una nuova narrazione antiproibizionista che sappia muoversi nel concreto e alla luce del sole provando a costruire una due giorni che metta in evidenza le straordinarie capacità della cannabis, una due giorni di dibattiti, esposizioni e sperimentazioni che hanno al centro il tema dell’erba libera.

Ci vediamo giovedì 13 giugno presso il [email protected] Asilo 31 alle ore 18:30

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here