MATURITA’. DIRIGENTE LICEO GIANNONE BENEVENTO, ‘AI RAGAZZI CONSIGLIO DI ESSERE SE STESSI’ 

“Ai ragazzi ho consigliato di essere se stessi, di presentarsi come persone, soprattutto al colloquio. Non si va all’esame di Stato per mostrare la propria preparazione, la
valutazione la facciamo noi negli ultimi tre anni di scuola”. Luigi
Mottola, dirigente scolastico del liceo classico Giannone, uno dei più
antichi di Benevento con la sua storia bicentenaria, consiglia agli
studenti di approcciarsi alla maturità sfruttando il proprio bagaglio
di esperienza, di intelligenza e di vissuto perché così “l’esame andrà
bene”. Mercoledì l’inizio ufficiale con la prima prova scritta di
italiano, mentre giovedì si continua con la seconda di latino/greco.
Sono sei classi e circa 130 gli studenti del ‘classico’ sott’esame. In
totale, in provincia, circa 3.450.

“Abbiamo fatto delle simulazioni – ha spiegato Mottola – sia delle
prove scritte che del colloquio orale con risultati decisamente
positivi. Ritengo che questa riforma dell’esame, da un punto di vista
pedagogico e di valutazione dei ragazzi, sia un miglioramento rispetto
al passato ma i tempi ristretti di attuazione hanno creato un po’ di
problemi. Per il colloquio orale in un primo momento c’è stato il
panico: gli studenti, infatti, dovranno scegliere tra tre buste e
partire dal materiale contenuto all’interno per affrontare un discorso
multidisciplinare. Sono documenti, testi o esperienze tratte dal
programma studiato durante l’anno. Ma anche per questo abbiamo fatto
una prova preventiva. Gli studenti sono molto più tranquilli rispetto
a quattro mesi fa”.

L’anno scorso il liceo classico Giannone ha avuto una percentuale di
100 (voto massimo) pari al 25%, “eccellenze – ha aggiunto il dirigente
scolastico – che abbiamo monitorato anche successivamente nel percorso
universitario e che hanno confermato la loro preparazione. Abbiamo dei
risultati, per tutte le prove Invalsi, al di sopra della media
nazionale. Non solo nelle materie umanistiche ma anche in matematica”.

(Ali/AdnKronos)

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here