UNIVERSIADE: LA CARICA DEI CINQUEMILA VOLONTARI

La fiaccola della 30/a edizione della Summer Universiade - Napoli 2019 ha fatto tappa ad Assisi, 11 giugno 2019. Il tedoforo partito dal sagrato della Basilica superiore di San Francesco ha raggiunto la piazza del Comune, nel centro storico della città, accompagnato da tre atleti: la giovane campionessa umbra di endurance equestre, Costanza Laliscia, l'ex campione di canottaggio, Bruno Mascarenhas e l'ex pugile, Roberto Cammarelle. ANSA/GIANLUIGI BASILIETTI

Il motore dell’Universiade è pronto a scendere in pista. Si sono concluse le selezioni dei volontari per Napoli 2019. Quasi 11 mila sono stati i candidati per il programma
UniVolontà dalle province di Napoli, Caserta, Salerno, Avellino e Benevento, mentre sono stati cinquemila i colloqui gestiti dall’associazione Amesci. Di questi, 3500 volontari sono stati subito selezionati e poi assegnati alle aree funzionali, cercando di rispettare le preferenze espresse dagli interessati in fase di registrazione. Molti dei candidati non entrati in prima battuta potranno essere chiamati durante i Giochi universitari se dovessero
liberarsi posti nelle liste di assegnazione. Secondo i dati del comitato organizzatore dell’Universiade, la squadra degli UniVolontà è composta al 50% da donne, mentre la fascia d’età generale va dai 18 agli 80 anni. Quasi duemila è under 30. I più giovani, tra 18 e 19 anni, sono circa 300. La maggior parte dei volontari è di cittadinanza italiana, in prevalenza dalla Campania: quasi duemila da Napoli, 400 da Salerno, 300 da Caserta, 100 da
Benevento, 200 da Avellino. Inoltre, ci sono più di 100 volontari internazionali, in arrivo da 39 Paesi disseminati nei cinque continenti. Ottocento volontari sono stati assegnati all’area
funzionale Venue Management, poi 500 a Protocol e Fisu Relations and Transportation, poi 300 per Technology e lo stesso numero per Media and Broadcast Services, mentre 200 saranno impiegati nella gestione dei Villaggi degli atleti, oltre a 60 di supporto alle delegazioni. Novanta volontari sono stati destinati all’interno del progetto Accogliere ad Arte, a sostegno dei servizi di accoglienza turistica degli Info Point degli Etp in diversi siti di interesse artistico e culturale di Napoli, Caserta, Salerno. Faranno parte della squadra
degli UniVolontà anche 22 studenti del Liceo scientifico Giuseppe Mercalli di Napoli che svolgeranno un progetto di alternanza scuola-lavoro dal titolo “Per una cultura dell’accoglienza: Sport, Pace ed Inclusione”. Il 70% dei cinquemila volontari selezionati ha
preso parte alla fase di formazione, dal 15 al 25 giugno, nelle venue dell’Universiade.

AdnKronos

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here