BCT, EMANUELE GENTILE INCANTA IL CORSO GARIBALDI

“Da Bach a Einaudi – travelling in the centuries”, è questo il titolo dello straordinario concerto animato, in occasione del BCT, dal Maestro Emanuele Gentile.
In occasione dell’apertura del festival, la musica è stata la vera protagonista di uno degli spaccati più belli del corso Garibaldi in uno scorcio tra passato e presente.
Un viaggio attraverso le ere storiche e culturali per raccontare la passione dei suoni che Emanuele, giovane e talentoso pianista, non ha mai smesso di coltivare.
Emozioni e incanto sul palco allestito per le grandi occasioni dall’event planner Riccardo Campanile.
La serata è stata introdotta da Alina Maligeri e curata dall’Orchestra Filarmonica di Benevento.
Il via da un medley senza tempo né spazio ideato e curato dalla docente Tina Babuscio, per proseguire lungo un escursus di varie colonne sonore tra le più belle del cinema.
Quattro secoli di storia musicale e cinematografica hanno riempito l’aria del centro storico di Benevento, da compositori antichi ad autori moderni: Morricone, Tiersen, Chopin, Zimmer e Gershwin.
Ricercatezza ed attenzione ai particolari, è questo che fa di Emanuele un esecutore raffinato.
Un musicista che vibra di sensazioni e professionalità.
Maniacale nella ricerca del suono perfetto, ha intriso di bellezza un altro grande ed importante evento nella sua carriera di pianista tra note e spartiti.
Il pubblico ha ascoltato con attenzione il suo repertorio senza risparmiarsi in applausi e chiedendo anche un bis a conclusione del concerto.
Egregio nell’esecuzione Emanuele Gentile, talento sannita, ha raccontato ancora una volta senza parole l’Amore e la Musica a cui ha dedicato, tra studio e sacrifici, la sua vita di piccolo grande artista.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here