IL CONSIGLIERE PD MARIALETIZIA VARRICCHIO INTERVIENE SU TOSAP E AMBULANTI

La vicenda ultima che vede coinvolti gli ambulanti è solo la punta dell’iceberg. La verità è che Andreani sta sguazzando in questa situazione in quanto sta applicando tariffe Tosap approvate in Consiglio comunale nel 2017. Non è una questione di errori di calcolo così come qualche solerte componente della Giunta si è affannato a precisare. La cosa grave è che con il Comune in dissesto le tariffe non possono essere diminuite. Altro aspetto non marginale, ma che non è in diretta correlazione con Andreani, riguarda il regolamento sulla gestione dei mercati che è ormai obsoleto e non rispondente alle attuali esigenze ed il Comune non ha mai provveduto a modificare. Tra le cose che si potrebbero fare per attenuare la pressione fiscale sugli ambulanti, si può cercare di lavorare sulle agevolazioni. Si tratta di piccole accortezze che una politica virtuosa avrebbe dovuto già prevedere. E invece siamo alle solite: si interviene solo dopo che è scoppiata la grana. Accade questo perché non c’è stata concertazione tra le parti. Non si poteva cercare prima un’intesa? Bisognava proprio costringerli ad una protesta così clamorosa? Si tratta pur sempre di cittadini che pagano regolarmente le tasse e che hanno gli stessi diritti e doveri degli altri. Costoro avevano più volte evidenziato l’aumento esagerato della Tosap, perché le loro lamentele sono rimaste inascoltate? Perché l’Amministrazione ha deciso di sospendere il pagamento della Tosap solo dopo che la protesta ha suscitato clamore e sono arrivati giornali e televisioni? Questa Amministrazione pensa solo alla sua immagine ma è sempre assente quando si tratta di intavolare azioni concrete in favore della cittadinanza. Per molti suoi componenti conta molto più l’essere che l’apparire. Quanto potrà durare ora l’interruzione del pagamento della Tosap “in attesa di chiarimenti” prima che torni tutto come prima? Bisogna agire in fretta e chiedere la risoluzione contrattuale alla Andreani Tributi per aver agito in danno al Comune. All’interno del contratto di concessione del servizio ci sono una serie prescrizioni cui l’azienda non ha mai ottemperato. E’ paradossale come la Serluca cerchi sempre di mettere pezze qua e là. Ormai le scuse accampate dall’assessore non stanno più in piedi. A furia di rattoppi e di non procedere mai diretti alla risoluzione dei problemi, questa città fa ormai acqua da tutte le parti.

Marialetizia Varricchio

Consigliere comunale

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here