**Pd: Nobili, ‘segretario e candidato premier è nostro Dna’** (2)

(AdnKronos) – Non separare i due ruoli, aggiunge Nobili, “non significa rifiutare le alleanze. Significa avere una proposta per il paese e il coraggio e la forza di proporla. Significa non tornare indietro al modello Unione di cui nessuno sente la nostalgia in cui ci si mette insieme senza un progetto condiviso e poi non si riesce a governare. Significa provare a tornare a dettare l’agenda politica che è quello che ci serve se vogliamo battere Salvini. E sopratutto significa non mettere a repentaglio un pilastro per noi fondamentale”.

“Chi ci guida alle elezioni viene scelto con le primarie e non esistono altre strade. Dopodiche va benissimo il tagliando allo statuto del Pd ma siamo reduci da una partecipatissima assemblea a Milano con Matteo Renzi e i comitati civici piena di idee per il Futuro. Perché invece di discutere di come smontare quello che funziona bene nel Pd non ci concentriamo sulle idee da proporre al paese per tornare a vincere?”, conclude Nobili.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here