UN ANNO PER MAMMOGRAFIA IN OSPEDALE, LA DENUNCIA DI LONARDO (FI) 

– “Questa mattina ho ricevuto il seguente messaggio: ‘Cara senatrice, stamani ho provato a chiamare il Cup, azienda ospedaliera San Pio, per una mammografia di ultima
generazione. Disponibilità a partire da novembre 2020! Non ho
parole'”. E’ la senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo, a
denunciare il fatto segnalato da una privata cittadina aggiungendo:
“Per la verità anche io sono rimasta senza parole. Ma come è
possibile? Lo chiedo pubblicamente al direttore generale Pizzuti ed
attendo risposta, tanto per dare riscontro agli increduli cittadini
che ricevono queste risposte a fronte di esami fondamentali per la
prevenzione. Il rischio altissimo è che da medicina preventiva diventi
medicina postuma”.

“L’unica certezza è che il nostro caro ospedale Rummo – continua -,
per me resterà sempre tale, sta sprofondando sempre più. Ricordo a me
stessa, ed a quanti mi seguono, l’indifferenza del Governatore De Luca
e soprattutto del Ministro Grillo, alla quale ho rivolto ben sette,
dico sette, interrogazioni e mai ho ottenuto una benché minima
risposta. Credo sia davvero vergognoso”. “Se questo è il cambiamento –
conclude la senatrice -, mille volte il pregresso”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here