EZIO BOSSO CHIUDE IL BCT, ‘MUSICA E’ LA VERA TERAPIA DELLA SOCIETA” 

“La musica è la nostra vera terapia.  Quella del corpo, dell’anima, di noi della società. E non ha controindicazioni”. Venerdì sera il maestro e direttore d’orchestra
Ezio Bosso ha stregato il teatro romano di Benevento dirigendo la  giovane Orchestra Filarmonica della città con un repertorio che ha spaziato  da Beethoven a Ravel ed è cominciato con la sua sinfonia  ‘Sotto le voci degli alberi’.

“Un concerto dedicato al muoversi – lo aveva definito nel corso dell’intervista rilasciata a TV7 al termine della conferenza stampa-, al non stare fermi, a cambiare il destino.

Tutto il concerto è stato un andare avanti e dietro nel tempo per trovare il nostro tempo. Anche Ravel ha dedicato il suo Bolero al movimento. Anche lui immaginava una società migliore: descrive gli uomini e le donne che smettono di lavorare e tornano a casa, uno a uno, ad amarsi”.

“Vi offriamo cinque giorni di lavoro – ha detto stasera dal palco prima di cominciare il concerto – nella storia di un albero che diventa strumento e comincia a suonare. Come gli alberi spero che le radici dei ragazzi dell’orchestra filarmonica diventino sempre più profonde qui in città”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here