Gazebo della Lega a Benevento. Strategie e programmi del leader Salvini

La Lega Salvini Premier ha incontrato simpatizzanti e cittadini  presso il gazebo organizzato a Benevento, lungo corso Garibaldi, altezza giardinetti della Prefettura.

“E’ stata questa l’occasione per divulgare l’incisiva azione politica di Matteo Salvini sul territorio – dichiara il coordinatore provinciale Luca Ricciardi -, per avviare una campagna di ascolto ed una presenza capillare che ci vedrà presenti sul tutto il territorio provinciale.

Vogliamo dare una risposta politica e programmatica alla fiducia che hanno riservato gli elettori alla Lega di Matteo Salvini nel Sannio; siamo partiti con l’apertura della nuova sede provinciale nel centro cittadino, che verrà inaugurata ufficialmente nel prossimo mese di settembre, alla presenza di personalità regionali e nazionali.

Il messaggio che gli elettori del Sannio hanno dato è chiaro – sottolinea Ricciardi -, la Lega è il partito del territorio e al quale affidano una volontà di cambiamento. Vogliamo rafforzare il nostro dialogo con il territorio: la nostra presenza è capillare grazie ai nostri coordinatori comunali, stiamo lavorando ai dipartimenti tematici per innervare il programma del partito, stiamo ascoltando e incontrando tanti sindaci, amministratori, associazioni che ci chiedono una relazione sempre più costruttiva e profonda.

Con il coordinamento regionale prevediamo anche un evento dedicato agli amministratori locali; il dossier dei problemi che attanagliano il nostro Sannio è pesante ed a pagarne le conseguenze sono sempre i cittadini.

Una politica – rileva il coordinatore provinciale – che non pianifica e non programma, che pensa troppo spesso alla sola conservazione di se stessa produce effetti emergenziali per il territorio, come per il tema rifiuti. Abbiamo un deficit infrastrutturale che isola la nostra provincia, siamo fuori da qualsiasi circuito dello sviluppo ed emarginati dalla regione Campania. Siamo in piena desertificazione di uffici servizi terminali della pubblica amministrazione, così come il comparto sanità ci consegna un quadro desolante. E nonostante il nostro grande patrimonio di storia, cultura, religione, enogastronomia, paesaggistico, non riusciamo ad innescare sviluppo.

Occorre invertire la tendenza – conclude Luca Ricciardi -. Ripartiamo dagli interessi e dai valori del Sannio e dei Sanniti; è necessario riconsegnare alla nostra terra una prospettiva di sviluppo e di crescita e una adeguata valorizzazione nelle dinamiche regionali”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here