BCT. Frascadore: “La città deve fare squadra. In programma due novità per il prossimo anno”

Settanta ospiti, più di mille opere in concorso provenienti da ventinove Paesi diversi, oltre 2500 biglietti venduti a persone provenienti da fuori regione per assistere
agli spettacoli. Sono alcuni dei numeri dell’edizione 2019 del Bct, il
festival nazionale di cinema e televisione di Benevento, restituiti
dal direttore artistico Antonio Frascadore, questa mattina durante una
conferenza stampa che si è tenuta presso la camera di commercio.

“C’è stata grande risposta da parte del pubblico – ha spiegato – tutti gli spettacoli hanno registrato il sold out, segno che quando presenti un’offerta di qualità la gente lo apprezza. E questo ci va riconosciuto. Il festival ha un’eleganza e uno stile sobrio che la  città ha apprezzato”.

“Dopo soli tre anni – ha evidenziato Frascadore – per il Mibact siamo tra i dieci festival italiani più importanti, sui 189  totali. In Campania figurano nella lista solo il Bct e il Giffoni. E’
un bel risultato e una vetrina importante per Benevento”.

“Basta polemiche e chiacchiere. Per le prossime edizioni la Città deve fare squadra. Non condivido i famosi tavoli di concertazione degli ultimi giorni che servono solo a far perdere tempo. Sono necessarie proposte concrete a tempo debito. Noi lavoriamo al  festival 11 mesi l’anno, ma occorre fare squadra e non soltanto tra  gli enti”.

Per il prossimo anno ci sarà la quarta edizione della rassegna insieme ad un’altra importante novità legata alla musica.

Presenti alla conferenza anche l’assessore comunale alla  Cultura, Rossella Del Prete e il presidente della Camera di Commercio, Antonio Campese.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here