Migranti: Procura Agrigento, ‘decisione gip su Carola errata, contraddittoria e non motivata’ (2)

(AdnKronos) – “Nel caso di resistenza operata da Carola Rackete – scrive la Procura – si dubita che l’adempimento el dovere di soccorso dei migranti possa giungere a scriminare anche la condotta del 29 giugno scorso”. Ma i magistrati dicono anche di essere “consapevoli della complessità delle questioni sollevate”, ma sottolineano che “l’ordinanza di non convalida dell’arresto del gip è risultata essere viziata per violazione di legge, mancanza e contraddittorietà della motivazione, in quanto, dopo avere operato complesse valutazioni in diritto, non ha provveduto correttamente a valutare gli elementi di fatto e di diritto relativi alla configurabilità della causa di giustificazione, né ha motivato adeguatamente le ragioni per le quali ha ritenuto di applicarla nel caso di specie”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here