Lirica: Davide Enia su caso Teatro Massimo, ‘Come è misera la vita negli abusi di potere’

Palermo, 13 ago. (AdnKronos) – “Io di min..ate ne ho sentite tante e tante ne ho dette, ma una min..ata così colossale come quella che ha bloccato la riconferma di Giambrone al Teatro Massimo, onestamente, mai. E tifo Palermo e m’accollavo anni e anni di Zamparini. Io boh. Com’è misera la vita negli abusi di potere”. Così, lo scrittore e autore Davide Enia parlando dei dubbi sollevati dal ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli sulla riconferma di Francesco Giambrone alla guida del Teatro Massimo, a causa della parentela con il vice sindaco del capoluogo siciliano, Fabio Giambrone, che è il fratello.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here