Venezia: l’egittologo Zahi Hawass presenta melodramma su Tutankhamon

Venezia, 12 set. (AdnKronos) – Il famoso egittologo Zahi Hawass scrive il canovaccio storico-temporale del nuovo melodramma in due atti dedicato al faraone bambino e sceglie Venezia per l’anteprima assoluta. A Ca’ Vendramin Calergi, questa sera, gli ospiti hanno potuto ascoltare, dal vivo, un’aria dell’opera destinata a inaugurare il Grand Egyptian Museum (GEM), di cui Hawass, già Segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egiziane, è il supervisore. La struttura, che ospiterà gran parte dei tesori ora custoditi all’interno del Museo di Piazza Tahrir, sorgerà sulla Piana di Giza con una superficie espositiva di circa 40mila metri quadrati, diventando una delle attrazioni più importanti dell’intero Egitto.

Così come nel 1871, quando il governo egiziano chiese a Giuseppe Verdi di comporre l’Aida per l’inaugurazione del Canale di Suez, l’apertura del nuovo Museo avverrà con una grande cerimonia musicale, che porta la firma di due Italiani, Lino Zimbone che ha creato e orchestrato le musiche del melodramma e Francesco Santocono, autore del libretto.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here