A.O. S. PIO – IO X BN: FERRANTE STRUMENTALIZZA LA SANITA’ E INIZIA LA CAMPAGNA ELETTORALE PER DE LUCA? MANIFESTAZIONE DI PROTESTA PER IL PROSSIMO 19 OTTOBRE

Apprendiamo  che il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera “S. Pio” di Benevento ha voluto incontrare i Sindaci del Sannio presso il Comune di Benevento. Che sia un’operazione squisitamente politica non lo diciamo solo noi ma lo testimoniano i fatti, tanto è vero che il Direttore generale non ha mai convocato il Consiglio dei Sanitari dell’A.O. S. Pio, non ha provveduto ad intervistare i Primari per prendere atto delle criticità che attanagliano i vari reparti e, a nostro avviso, non ha mai presentato nessun dossier che documentasse le reali esigenze della nostra Comunità; magari, promuovendo, un’analisi socio-territoriale a livello epidemiologico.

Non ha mai comunicato quali siano le reali condizioni in cui versano i nostri Ospedali ed in particolar modo quelle del Presidio Ospedaliero “G: Rummo” di Benevento. Ha fatto una brevissima presentazione della sua persona al personale senza dati relativi allo stato che caratterizza l’Azienda.

A questo punto ci chiediamo: Ma Ferrante cosa ha presentato oggi all’Assemblea dei Sindaci? Di cosa ha parlato? Vi prometto che…??? Ed allora bisogna dare la giusta interpretazione agli eventi: Ferrante ha voluto iniziare la campagna elettorale di De Luca approcciandosi ai Sindaci per le prossime regionali? E’ giusto che il nostro territorio subisca l’ennesima imposizione politica a discapito della salute dei Cittadini?

Conosciamo bene la logica politica con cui De Luca e Postiglione gestiscono la Sanità. Basta guardare Avellino, dove il nostro ex Renato Pizzuti, nominato nuovo DG dell’Ospedale “Moscati” ha incassato anche la nomina a Direttore Sanitario della compagna presso l’ASL di Avellino.

Abbiamo inoltrato una richiesta urgente di incontro al Prefetto per convocare un tavolo istituzionale con i vertici della Regione per rivendicare ciò che i cittadini hanno chiesto attraverso una petizione popolare. Ricordiamo a Ferrante ed a De Luca che gestiscono risorse economiche provengono dalle tasche dei cittadini ai quali bisognerebbe dare in cambio dei servizi e non dei disagi che possono addirittura favorire la morte degli ammalati.

Tenere in considerazione la volontà dei cittadini espressa attraverso una raccolta firme è un dovere e, oltretutto, fa emergere chiaramente se il Politico/Amministratore è al servizio dei cittadini o utilizza le istituzioni per perseguire fini personali. E’ giunta l’ora anche per i politici locali di uscire allo scoperto e di manifestare la propria posizione pubblicamente.

Devono decidere se stare dalla parte dei cittadini di Benevento o se intendono perseguire solo finalità di carattere personale?

Annunciamo che in mancanza di confronto e nell’interesse di una Utenza sofferente e martoriata dai disagi, stiamo organizzando per il prossimo 19 ottobre 2019, una manifestazione di protesta con un corteo che farà tappa prima alla Prefettura di Benevento e poi presso il palazzo di vetro del Presidio Ospedaliero “G. Rummo” che ospita la Direzione Generale in via dell’Angelo a Pacevecchia.

Chiediamo, dunque, alle tante persone che hanno sottoscritto la petizione di scendere in strada con noi, di far sentire la propria voce, la propria sofferenza ed il proprio dissenso verso quelle persone che oggi occupano le Istituzioni e che non mostrano considerazione ed interesse per l’interesse generale e per la volontà popolare.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here