Fondazioni: ricerca Bracco e Sodalitas, crescono quelle di impresa (3)

(AdnKronos) – Il rapporto tra fondazione d’impresa e impresa fondatrice può collocarsi dentro un continuum che va da totale indipendenza a forte integrazione. Il 32% delle fondazioni del campione riceve annualmente dalle imprese più di 1 milione di euro. Il 37% del campione (23 fondazioni) riceve tra 100 mila a 500 mila euro; 22 delle 30 fondazioni la cui impresa fondatrice ha un numero di dipendenti compreso tra 1.000 e 10.000 riceve annualmente dall’impresa meno di un milione. Il 60% delle fondazioni con imprese di queste dimensioni (18 fondazioni) riceve uno stanziamento annuo che va da oltre 100 mila ad un massimo di 500 mila euro.

Nella maggioranza dei casi le fonti extra-impresa incidono sul budget a disposizione solo fino al 20% del totale. In media, le fondazioni possono contare su 5 unità di personale in organico, in parte dipendenti diretti in parte distaccate dall’impresa, full o part time. Prevalgono le fondazioni “miste” e impegnate nel sociale e sul territorio italiano. Tra i settori d’intervento più diffusi troviamo Istruzione (interviene in questo settore il 55% delle fondazioni); Cultura e Arte (50%), Sviluppo economico e coesione sociale e Ricerca (entrambi 43%). Per quanto riguarda il loro futuro, cresce l’interesse per la filantropia strategica, ma è ancora scarsa la capacità di promuoverla. Il 71% delle fondazioni di impresa dichiara di effettuare attività di valutazione delle proprie attività. Solo poche fanno ricorso ai metodi di valutazione più sofisticati (come valutazione d’impatto).

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here