Università: Cattolica festeggia 20 anni Dipartimento comunicazione e spettacolo

Milano, 18 set. (AdnKronos) – Novembre 1999: comincia da qui la storia del Dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo dell’Università Cattolica che quest’anno celebra i suoi vent’anni di attività. Un traguardo da festeggiare con una giornata di studio che domani dalle 10, nella sua storica sede di via Sant’Agnese 2, ne ripercorre le sue tappe salienti. ‘La comunicazione come risorsa’: questo il titolo dell’iniziativa dedicata al Dipartimento costituito a partire dall’esperienza maturata dall’omonimo Istituto, diretto dalla sua fondazione nel 1982 da Gianfranco Bettetini. “La nostra struttura di ricerca riprende una tradizione di studi sulla comunicazione che, iniziata a Bergamo alla fine degli anni ’50, si è poi spostata a Milano”, spiega Fausto Colombo, che dal 1 novembre 2013 ne ha assunto la direzione.

Durante la giornata si alterneranno diverse tavole rotonde con focus su tematiche di grande attualità: dalle fake news al ruolo dei social media nell’interpretazione dei fatti fino alle nuove professioni della comunicazione. Nel pomeriggio, le testimonianze di Alumni, collaboratori e amici di vecchia data del Dipartimento, Serena Balivo, miglior attrice italiana under 35 nel 2017, Laura Cantarelli, direttore operativo Rcs Live a Rcs MediaGroup, Laura Casarotto, direttore Italia 1, Edoardo Cimadori, Art project manager a Bruxelles, Laura Del Viscovo, Tv and News Media Executive Producer Sky Italia, Roberta Lietti, Client Manager Brand Guidance & Strategy_Insight Division Kantar, Sebastiano Lombardi, Direttore Rete 4, Cinzia Squadrone, Media Strategy Consultant Rai, Paolo Taggi, autore televisivo, Andrea Valagussa, sceneggiatore.

L’attività scientifica del Dipartimento, applicata alle forme e ai linguaggi della comunicazione mediale e dell’espressione dal vivo, si caratterizza per la sua forte interdisciplinarietà e si fonda sulla convergenza di diverse competenze teoriche, metodologiche e pratiche, privilegiando gli approcci storico, semiotico, sociologico e antropologico sui media. I settori scientifico-disciplinari di riferimento sono Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Discipline dello spettacolo, Cinema, fotografia e televisione, e Filosofia e teoria dei linguaggi. La più recente attività di ricerca è la ricostruzione della storia dei media e della comunicazione in Italia, raccolta in tre volumi di “Vita e Pensiero”, e di cui sarà presentata giovedì 19 settembre la sua uscita in inglese.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here