XXVIII Appuntamento “Incontri all’Ordine” NASCERE IN SICUREZZA

“Nascere in sicurezza”è il tema del XXVIII appuntamento degli “Incontri all’Ordine” che si terrà sabato 21 settembre alle ore 9.00 presso l’Auditorium “Giuseppe D’Alessandro” dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Benevento.

La nascita, come la morte – ha dichiarato il dott. Federico Rosa– è l’unico avvenimento trasversale ad ogni individuo sul pianeta.

Dall’attenzione al fenomeno nascita si giudica la civiltà di un paese, perché dal benessere di madre e bambino dipende il benessere della società.

Denatalità, riduzione della fertilità, età media avanzata della madre al primo parto ed aumento del numero dei tagli cesarei ci impongono una riflessione.

Il Corso – ha proseguito il dott. Federico Rosa– si sviluppa intorno a due fondamentali obiettivi tematici: in primo luogo arrivare a comprendere, e se possibile contribuire a superare, il clima di paura-rischio che negli ultimi decenni ha paralizzato le donne italiane e ha allontanato la comunità dei medici nel suo insieme da un fenomeno intrinseco anche alla professione; in secondo luogo guardare al ruolo che hanno avuto e possono avere in futuro, non solo la comunità scientifica con le sue varie diramazioni, ma anche i sistemi politico-decisionali nel superare aspetti cruciali della crisi in ambito riproduttivo come denatalità e numero elevato dei tagli cesarei.

Il Corso si propone altresì come una guida che aiuta tutti i medici, non solo gli specialisti, a rispondere alle più comuni domande dei pazienti: come cambia il corpo della donna durante la gravidanza? Perché tante ecografie in una gestazione a basso rischio? Dopo un cesareo è possibile avere il secondo figlio con un parto naturale? Partorire in casa è sicuro?

E’ pertanto auspicabile, ha concluso il dott. Federico Rosa–  che il medico nel corso della sua formazione e poi del suo ruolo ritorni ad essere più coinvolto in un problema cruciale in cui la sua collaborazione può fare la differenza.

 

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here