Alimenti: le startup anti-spreco agli Oscar ‘Life Food.Waste.Start.Up’

Roma, 20 set. (Adnkronos/Labitalia) – Sono cinque i progetti innovativi contro lo spreco alimentare premiati oggi a Roma, al Palazzo dell’Informazione del Gruppo Adnkronos, con gli Oscar ‘Life Food.Waste.Start.Up’, nell’ambito del progetto omonimo realizzato da Federalimentare (capofila), con Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus e Unione nazionale dei consumatori.

A ricevere le menzioni speciali le startup Bella Dentro, Food for Good, BringTheFood, Myfoody – Anagramma Srl e l’Istituto professionale di stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera ‘Vincenzo Gioberti’ di Roma.

In particolare, la startup Bella Dentro è il primo progetto nato per combattere gli sprechi ingiustificati e insostenibili nel settore ortofrutticolo italiano. Sprechi basati su canoni puramente estetici e non qualitativi, che creano un danno enorme agli agricoltori, all’ambiente e alla nostra economia. Da aprile 2018 ad oggi, con 2 sole persone e 1 apecar, Bella Dentro è riuscita a salvare/valorizzare più di 35.000 kg di frutta e verdura che sarebbero andate altrimenti sprecate.

Food for Good è il progetto di recupero delle eccedenze alimentari dagli eventi a cura di Federcongressi&eventi in collaborazione con le Onlus Banco Alimentare ed Equoevento. Food for Good permette il recupero del cibo non consumato per donarlo a enti caritatevoli quali case famiglia, mense per i poveri e centri per i rifugiati. L’iniziativa è tra le best practice della piattaforma dell’Ue sul tema delle perdite e degli sprechi alimentari e ha permesso di recuperare ad oggi oltre 122.000 piatti pronti e circa 6.800 kg di pane e frutta.

BringTheFood è un’applicazione della Fondazione Bruno Kessler al servizio degli enti caritatevoli per la raccolta e ridistribuzione di prodotti cotti, prodotti in scadenza e eccedenze di produzione. Grazie alla collaborazione con diverse reti di raccolta, tra cui il Banco Alimentare del Trentino-Alto Adige, la Rete Ricibo (Genova), il Progetto ReteSolida (Padova), ha sviluppato un’applicazione web che rende il lavoro degli Enti più semplice ed efficace. Da quando è entrato in produzione (2016), BringTheFood è stato usato per segnalare e raccogliere 97 tonnellate di eccedenze della ristorazione e 1535 tonnellate di eccedenze di produzione.

Myfoody è invece l’app che segnala ai consumatori la presenza di offerte su prodotti prossimi alla scadenza dei supermercati più vicini a sé, coinvolgendoli in un’esperienza di acquisto integrata tra online e offline in nome della lotta contro gli sprechi alimentari. E per quanto l’Isituto professionale di stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera ‘Vincenzo Gioberti gli studenti delle classi III L, IV F e Vi del Gioberti hanno realizzato delle pillole video di ricette realizzate e registrate a scuola per mostrare possibili azioni di valorizzazione in cucina dello spreco alimentare.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here