Spezia-Benevento 0-1. Colpaccio del Benevento che ritorna alla vittoria e primo in classifica

Una rete al 42° della ripresa realizzata  da Tello consente al Benevento di vincere in casa dello Spezia e di conquistare la testa della classifica in attesa che si completi il quadro della settima giornata d’andata del campionato di Serie B.

Inzaghi ha schierato la stessa squadra dello scorso turno con l’Entella: Montipó; Maggio, Antei (85′ Tuia), Caldirola, Letizia; Kragl (73′ Tello), Hetemaj, Viola, Improta (46′ Armenteros); Insigne, Coda.

Viola e compagni, reduci da due pareggio consecutivi con Pordenone e Virtus Entella, sono scesi in campo al Picco di La Spezia determinati. Ad arginare le sfuriate iniziali dei giallorossi la difesa ligure ben sistemata in campo e che ha concesso pochi varchi.

A lungo andare la gara si è fatta  equilibrata, con la prima frazione che si è chiusa con un tiro fuori dallo specchio per entrambe e nulla più

Nella ripresa la gara si è fatta più vivace, soprattutto per merito dello Spezia che in diverse occasioni è andato vicino al gol del vantaggio.

Gyasi si è liberato bene all’interno dell’area di rigore del Benevento, ma la sua conclusione è stata  respinta alla disperata da Antei.

Poi è stato il nuovo entrato Bidaoui ad impegnare il portiere Montipò in una parata difficile, sulla respinta Gyasi è stato fermato per posizione  di fuorigioco.

Il Benevento si è poi limitato a tenere palla senza rendersi mai pericoloso, sino al minuto 87, quando il nuovo entrato Tuia ha lancia dalla trequarti un pallone in area, Tello ci è arrivato con i tempi giusti, ma la differenza l’ha fatta l’uscita sbagliata di Scuffet che ha consentito al centrocampista degli ospiti di appoggiare in rete con un pallonetto.

L’unica nota stonata è stata l’espulsione di Christian Maggio per somma di ammonizione che lo costringerà a saltare la partita con il Perugia che si disputerà subito dopo la pausa del torneo cadetto prevista per la prossima settimana

Tre punti importantissimi per il Benevento l’unica a non aver subito sconfitte con soli tre gol al passivo.  Una vittoria ottenuta al termine di una partita non esaltante che premia la caparbietà della squadra di Pippo Inzaghi che ci ha creduto fino alla fine.

IL TABELLINO

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Vignali, Marchizza, Capradossi (39′ Terzi), Bastoni (73′ Ramos); Bartolomei, M. Ricci, Maggiore; F. Ricci (58′ Bidaoui), Ragusa, Gyasi.

A disp. Krapikas, Desjardins, Mora, Burgzorg, Gudjohnsen, Ferrer, Benedetti, Erlic, Buffonge.

All. Vincenzo Italiano

 

BENEVENTO (4-4-2):  Montipó; Maggio, Antei (85′ Tuia), Caldirola, Letizia; Kragl (73′ Tello), Hetemaj, Viola, Improta (46′ Armenteros); Insigne, Coda.

A disp. Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Sanogo, Basit, Gyamfi, Di Serio, Vokic.

All. Pippo Inzaghi

ARBITRO: Valerio Marini di Roma 1

ASSISTENTI: Salvatore Affatato di Vco

IV UOMO: Daniel Amabile di Vicenza

 

RETI: 87′ Tello (Benevento)

AMMONITI: 3′ Maggio (Benevento), 8′ Bastoni (Spezia), 75′ Maggiore (Spezia), 95′ M. Ricci (Spezia)

ESPULSO: 92′ Maggio (Benevento) per doppia ammonizione

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here