Prosecco: Zaia, ‘al week end Unesco ci sarò anch’io’

Venezia, 14 ott. (AdnKronos) – “Ci sarò anch’io, orgoglioso di incontrarmi ancora una volta con la realtà di questo territorio e cogliere l’occasione per siglare insieme ai suoi rappresentanti il disciplinare tecnico per il raggiungimento degli obbiettivi di qualità paesaggistica e di conservazione dei caratteri di integrità e autenticità del paesaggio. Ma ci sarò anche perché sarà un’occasione di festa popolare; un modo per abbracciarsi tutti dopo il raggiungimento dell’obbiettivo e anche per ritrovarsi uniti, guardandosi negli occhi, e confermare con ognuno il patto per proseguire un lavoro che, per le nostre terre, sono certo sarà un nuovo Rinascimento”. Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, conferma della sua presenza domenica 20 ottobre a Pieve di Soligo. Il prossimo fine settimana, infatti (19 e 20 ottobre) sarà un week end di grande rilievo per le colline del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, insignite lo scorso luglio del Patrimonio dell’Umanità Unesco. Un fine settimana di festeggiamenti e iniziative all’insegna dell’orgoglio per il territorio e della sua promozione, pensato da Regione del Veneto e Ats per condividere il traguardo con tutti gli abitanti dei comuni coinvolti e i visitatori.

“È un riconoscimento per il quale abbiamo lavorato dieci anni, che ci ha visto tutti impegnati in sede tecnica e politica per sostenere l’assoluta validità del nostro dossier davanti gli esperti di Icomos e i vertici Unesco – prosegue Zaia -. Non si tratta di un trofeo da esibire, bensì del volano di un processo che dovremo gestire in modo virtuoso, consapevole e lungimirante, affinché l’unicità di queste nostre meravigliose colline diventi il motore di uno sviluppo culturale, turistico ed economico, nel quadro di una imprescindibile sostenibilità ambientale.”

Il presidente Zaia chiuderà il Convegno “Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene: prospettive per il territorio” che si terrà domenica a Pieve di Soligo per affrontare, insieme agli esperti e alle categorie coinvolte il tema del futuro del territorio alla luce del prestigioso riconoscimento Unesco.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here