Poste Italiane: Anci Veneto, uffici postali nei piccoli Comuni indispensabili

Padova, 28 ott. (Adnkronos) – Oggi la presidente di Anci Veneto, Maria Rosa Pavanello, ha partecipato a Roma all’evento “Sindaci d’Italia” organizzato da Poste Italiane a Roma che ha visto la partecipazione di oltre 5000 sindaci dei Piccoli Comuni ed è stata l’occasione per fare il punto sugli obiettivi raggiunti ed illustrare le prossime iniziative dell’azienda in favore delle pubbliche amministrazioni dei piccoli centri.

La presidente di Anci, Maria Rosa Pavanello, presente insieme a diversi sindaci veneti ha commentato così l’iniziativa: “l’organizzazione di questo evento è un segnale di attenzione e sensibilità nei confronti dei piccoli comuni per i quali i servizi di consegna della posta e la presenza degli uffici postali costituiscono un aspetto fondamentale. In questo senso le risposte e gli investimenti dell’azienda sono rassicuranti e segnalano la volontà di non lasciare soli i sindaci e le comunità. La chiusura degli uffici postali, in particolare nei territori più difficili da raggiungere e nei comuni montani, rischierebbe di creare una situazione di disagio alle fasce deboli della popolazione”.

All’incontro erano presenti tra gli altri il sindaco di Pramaggiore Fausto Civetta; il vicesindaco della Città Metropolitana di Venezia con deleghe alle attività produttive, Massimo Sensini; il sindaco di Cappella Maggiore, Vincenza Traetta; Gabriele Tasso, sindaco di San Pietro Musolino (Vi). “Quella degli uffici postali – conclude Pavanello – è una partita che Anci Veneto ha sempre sostenuto con forza perché sappiamo l’importanza di questo servizio per i cittadini dimostrando vicinanza ai territori ed alle comunità e facendo sentire la nostra voce con l’azienda ed a tutti i livelli istituzionali”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here