EX ILVA: MATTEO MARZOTTO ‘DEVE ESSERE TEMA NAZIONALE, POLITICA SCARSA’

“Questo è un Paese curioso che invece  di occuparsi del problema oggi tende a colpire retroattivamente.
Impatti ambientali devastanti non devono più esserci, non deve farli  più, ma se tu cominci a colpire adesso quelli che li hanno fatti è  come dare la multa a qualcuno che cinque anni fa violava le norme di oggi.

Gli devi dare la multa se va a 140 Km/h adesso, non se li faceva cinque anni fa. Questo per dire che se continuiamo a fare l’attacco del pregresso non si riesce mai ad andare avanti”. Lo ha dichiarato all’Adnkronos Matteo Marzotto, imprenditore e presidente della Dondup,
durante un convegno, organizzato da Confindustria Benevento,  sull’impresa etica.

“Che poi l’ex Ilva – ha aggiunto -, io sono niente per parlarne, è un  dramma sociale, economico e anche di bandiera, perché è il più grande  stabilimento siderurgico d’Europa. Vederlo così dispiace. Ma se  diventa il terreno per una politica scarsa di dimostrare che è ancora  più scarsa, competenti che scappano via perché non riescono a parlare  con i non competenti, tutto questo rimbalzo politico che è sempre  colpa di qualcuno del passato, facciamo fatica ad andare avanti”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here