Quartiere Pacevecchia, chiusura scuola e problematiche varie. L’assessore Pasquariello: “Lavoriamo per risolvere certi disagi”

Importante incontro nella sede di Pacevecchia dove, l’Associazione Io x Benevento, si è fatta promotrice per discutere di alcuni problemi riguardanti la scuola, il recupero e la riqualificazione di alcuni siti  e altri problemi di gestione ordinaria. A presenziare l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Pasquariello, insieme al presidente Giuseppe Schipani e al referente di quartiere Cosimo Galliano
 “Questa amministrazione, fin dal principio, per volontà del Sindaco, ha deciso di porsi il problema della sicurezza delle nostre scuole –  afferma l’assessore  – . Abbiamo testato l’adeguatezza della struttura dei 19 edifici scolastici alla nuova normativa sismica. Rispetto alle ultime recenti normative sismiche, i nostri complessi scolastici sono tutti vetusti. Nel verificare tale norma sismica, abbiamo testato  anche le resistenze ai carichi verticali – ossia –  la resistenza che ha la scuola a sopportare il peso stesso della struttura, più quella che è la popolazione scolastica, comprensiva di bambini, professori e personale Ata che calpesta quei solai.  Purtroppo, per alcune scuole come la Bosco Lucarelli, la Silvio Pellico e un’ala della scuola  Ferrovia, c’è stata la necessità di doverle chiudere, perché il risultato pervenuto da professionisti esterni al comune, ha detto che non c’era la resistenza a questi carichi verticali. Quindi, di fronte a queste perizie, siamo stati costretti a chiudere queste scuole, pur sapendo le difficoltà alle quali saremmo andati incontro”.
“La prima cosa che ci siamo detti è che la scuola Pacevecchia deve ritornare qui. Assolutamente.  Non ha senso che i ragazzi debbano andare nella scuola di Capodimonte, ma nell’emergenza di doverla chiudere, ci siamo ritrovati a dover trovare degli spazi. Dovete sapere che per tutte le 19 scuole abbiamo presentato progetti in Regione con diverse gradazioni. Ad esempio, con la Bosco Lucarelli che era chiusa, siamo arrivati fino al progetto esecutivo. Tanto è vero che ci è stato finanziato lo scorso agosto per ricostruirla. Abbiamo dovuto trovare soluzioni tampone. Stiamo facendo dei lavori nella scuola di Capodimonte e, da qui a fine mese, i ragazzi saranno trasferiti in una scuola che sarà nuova. Ci sarà il disagio di dover raggiungere Capodimonte, ma altra soluzione non c’era. Per la scuola di Pacevecchia non bastano i quasi 200 mila euro investiti per quella di Capodimonte. Altrimenti l’avremmo fatto. Noi avevamo il dovere di garantire la continuità didattica, purtroppo mi rendo contro che ci saranno dei disagi. Pertanto i ragazzi della scuola primaria andranno lì perché non c’erano altre alternative”.
“C’è il problema dei ragazzi della scuola dell’infanzia. Adesso sono ospitati in aula magna e capisco che è una condizione di disagio. Prima di fine mese occuperanno le aule che sono nella Parrocchia di San Gennaro, dove prima c’era un asilo privato, gestito dalle suore. Chiuderanno l’anno scolastico lì. Stiamo facendo quel minimo di lavori che servono”.
Sulla questione ex mercato rionale, divenuto Chiesa che, allo stato attuale è completamente abbandonato: “C’è un progetto già finanziato, inserito nel piano delle periferie – prosegue l’assessore – di circa 700 mila euro, che verrà destinato per progetti di carattere sociale, rimessa in funzione del quartiere e quant’altro. Nel 2020 partono i lavori. Da qui a breve aggiudicheremo la gara per il rifacimento di parte dei marciapiedi e della sede stradale di viale Atlantici, via Pacevecchia e via Fratelli Rosselli, dove le radici degli alberi hanno creato problemi”.
Il Presidente Schipani si dichiara soddisfatto di questo primo incontro e auspica che tutti insieme, cittadini, docenti e alunni della scuola, chiesa e amministrazione comunale, facciano  squadra per affrontare le diverse questioni che attanagliano il rione Pacevecchia per  cerare di risolverle.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here