Nuovo importante riconoscimento per l’Istituto “Carafa Giustiniani” di Cerreto Sannita, diretto da Giovanna Caraccio.

dav

Questa volta sono stati protagonisti gli alunni dell’indirizzo “Costruzione Ambiente e Territorio”, che possono vantare la lunga tradizione, nata tanti anni fa con il corso per geometri, oggi rinnovatosi per essere sempre più adeguato al mondo del lavoro. Gli alunni della scuola titernina hanno partecipato con successo al concorso organizzato dall’ ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) di Benevento che ha pensato di premiare le idee creative per la realizzazione di copertine di impresa e business. Nel corso dell’anno 2019 sono state coinvolte le classi IV e V degli Istituti d’Arte, dei Licei Artistici e degli Istituti per Geometri (C.A.T.). Gli studenti si sono confrontati su alcuni temi proposti dal concorso: innovazione, rigenerazione urbana, eco sostenibilità, edilizia del futuro, barriere architettoniche e sviluppo delle aree interne. Ben ventisei sono stati i progetti presentati e tra questi sono da segnalare le cinque copertine realizzate dagli alunni della classe V dell’Istituto di Cerreto Sannita. Il tema su cui gli allievi si sono confrontati è stato quello della eco sostenibilità, del resto la classe già in passato, durante il proprio corso di studi e nei progetti di Alternanza Scuola Lavoro, ha avuto modo di conoscere e studiare nuovi materiali per l’edilizia, con impatti ambientali più sostenibili. Tra questi uno è stato ritenuto meritevole di menzione ed ha ottenuto il terzo posto nel concorso ed è stato premiato durante la “IV Giornata del Costruttore” tenutasi a Benevento. Gli allievi del “Carafa Giustiniani” Nicola Perugini, Italo Maturo e Roberto Civitillo, guidati dai docenti Gennaro Nocerino e Michele Del Basso, hanno ideato una copertina con una clessidra i cui granelli rappresentano l’evoluzione della Terra che durante il corso degli anni si è “consumata” e sgretolata.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here