V enerdì 29 novembre presentazione “L’ANFITEATRO E LA BENEVENTO ROMANA dell’IIS ‘Galilei-Vetrone’ di Benevento”

Il progetto PCTO (ex Alternanza Scuola Lavoro) L’ANFITEATRO E LA BENEVENTO ROMANA dell’IIS ‘Galilei-Vetrone’ di Benevento, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’UniSannio e con le associazioni Verehia e Sannio Report, sarà ufficialmente presentato venerdì 29 novembre, alle ore 8:30, presso l’aula magna dell’Istituto in piazza Risorgimento.

Il progetto già avviato lo scorso anno, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie dell’Ateneo Sannita, prenderà avvio nel mese di dicembre e vedrà gli studenti del Liceo Scientifico Galilei impegnati in uscite didattiche e in laboratori sperimentali attraverso i quali potranno comprendere l’importanza storica e geologica dell’Anfiteatro ed effettuare una indagine floristica per la realizzazione di un erbario delle specie attualmente presenti, per paragonarle con quelle antiche. L’obiettivo sarà fornire le competenze archeologiche, geologiche e biologiche utili per l’organizzazione di visite alternative di un sito, inserendolo nell’ambiente natio e ricostruendo gli eventi naturali e umani che hanno determinato il suo declino. Gli incontri saranno guidati dai docenti dell’Istituto, dai geologi e dai biologi dell’UniSannio, dagli archeologi di Verehia e dai volontari di Sannio Report che metteranno a disposizione la loro esperienza professionale, per permettere agli studenti di avere una visione completa ed integrata del sito. La scelta è ricaduta soprattutto sull’Anfiteatro Romano, rinvenuto nel 1985 presso la stazione Appia, perché nei mesi estivi è stato ripulito dai volontari di Sannio Report e di Verehia, sempre impegnati per riqualificare questo ed altri monumenti e restituirli alla città.

Il progetto si concluderà con una manifestazione finale in primavera, durante la quale gli alunni del Liceo Scientifico Galilei presenteranno quanto appreso ad altri studenti ed alla cittadinanza in una interessante esperienza di peer to peer.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here