LIVORNO- BENEVENTO 0-2. LE PAGELLE. GIALLOROSSI CAMPIONI D’INVERNO

Una bomba di Kragl e il primo gol stagionale di Letizia spianano la strada alla capolista che espugna anche il “Picchi di Livorno” e conquista la quarta vittoria consecutiva.

Difesa sempre più inespugnabile, che non prende gol da ben quattro gare. Squadra sempre più da record ed il sogno continua. I giallorossi sono Campioni d’inverno.

MONTIPÓ 6: l’attacco livornese impensierisce poco l’estremo difensore giallorosso e quando fa un’incauta uscita a vuoto ci pensa l’assistente a sbandierare il fuorigioco di Bogdan.

MAGGIO 6,5: il capitano conferma il suo momento di grazia con un’altra prestazione positiva in cui sfodera tutta la sua esperienza nel gestire il reparto difensivo.

CALDIROLA 6,5: sbaglia in un’unica occasione, fortunatamente senza conseguenze, poi per tutto il resto della partita è il solito muro difensivo.

ANTEI 6,5: serata di ordinaria amministrazione per il difensore che non si lascia impensierire da una squadra come il Livorno che è ultima nella classifica del campionato cadetto.

LETIZIA 7,5: il suo primo gol stagionale è il coronamento di una partita perfetta in cui fa praticamente ciò che vuole e sfiora addirittura la doppietta nel finale.

SCHIATTARELLA 6: becca un giallo evitabile al ventesimo minuto del primo tempo che forse ne condiziona la prestazione che comunque raggiunge la sufficienza.

VIOLA 6: dopo le prodezze contro il Trapani ci si aspettava un’altra grande prova del regista calabrese, oggi leggermente sottotono, forse complice anche l’assenza di Hetemaj. KRAGL 7: l’ennesima bomba da parte del tedesco vale da sola il prezzo del biglietto, che corre e lotta per tutto il match uscendo stremato.(71′ TUIA sv: Inzaghi lo inserisce sull’1 a 0 per arginare i tentativi d’attacco dei livornesi.)

TELLO 6: nel ruolo di esterno fa una partita pulita e stravince il duello con Morganella. SAU 5,5: dopo il gol contro il Trapani si sperava che il cagliaritano si fosse definitivamente sbloccato, ma il giocatore è ancora lontano dalla condizione ottimale. (75′ INSIGNE sv) CODA 6: difetta di precisione sotto porta in più di un’occasione e rimedia un giallo evitabile.(86′ ARMENTEROS sv: fallisce un’occasione a due passi dalla porta)

Allenatore – INZAGHI 8: il Livorno nonostante il grande divario in classifica era un avversario temibile in quanto in settimana aveva visto l’avvicendamento dell’ allenatore, ma Superpippo non si è lasciato impressionare e ha badato a una prestazione concreta da parte dei suoi uomini che non lo hanno deluso.

E il Benevento vola in classifica conquistando il titolo di campione d’inverno con tre turni di anticipo.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here