Boom di Ascolti per il tour natalizio “NATALE IN CANTO” 2019 ancora in corso dell’associazione culturale, scuola di canto moderno “Il Canto Del Sannio”.

” Il canto del Sannio” diretta dalla maestra Nunzia Raucci ed il figlio Nico Izzo. La seconda edizione del “Natale in canto” è stata ideata e  voluta fortemente dalla maestra e dal figlio . Un tour natalizio che tocca alcune parrocchie della città, che si sono rese disponibili e che accolgono con molto piacere la scuola di canto diretta dalla bravissima Nunzia.

I brani  interpretati dagli allievi della scuola  sono per lo più natalizi. Ascoltarli è un vero piacere. Si trascorre un’ora di spensieratezza accompagnata da tanta emozione che si legge negli occhi degli allievi, ma anche negli occhi del pubblico. La scelta di eseguire un tour natalizio è perché la festa di Natale è la più bella e sentita, dai più  grandi ai più  piccoli. È il periodo che accende la speranza che tutto si risolva, ci si aggrappa a Gesù per confidare le nostre preoccupazioni ed angosce , e con questi canti vogliamo trasmettere a chi ci ascolta pensieri positivi, credere che con l’aiuto del Signore tutto si risolve. Il pensiero della maestra Nunzia Raucci è “la musica è un elemento che accresce la gioia dell’ospitalità sia per chi la offre che per chi la riceve, grazie all’impegno, la passione e l amore per il canto abbiamo cercato, attraverso alcune canzoni natalizie ,di comunicare a tutti coloro che saranno presenti , nel luogo che rappresenta la casa di Gesù ,che non bisogna mai dimenticare l’importanza del Natale.
Condividere la musica in questi contesti crea solidarietà e complicità, un accordo che va al di là delle parole creando un clima davvero toccante.”
Le parrocchie che già hanno ospitato gli allievi di Nunzia sono Santa Maria di Costantinopoli, la parrocchia dell’Immacolata . Ma altre parrocchie accoglieranno la scuola di canto. I prossimi appuntamenti saranno il 23 dicembre chiesa di San Modesto alle ore 18,45, il 27 dicembre alle ore 19,00 Chiesa di San Donato ed il 3 gennaio 2020 presso la chiesa di Sant’Anna e Sant’Antonio alle ore 18,40. Chi non ha avuto la possibilità di partecipare nei concerti già eseguiti, lo può fare recandosi nelle date ancora in calendario. Segnatele in agenda e non vi pentirete perché con la musica si vivono sempre forti sensazioni e vedere in questo gruppo i più  piccoli di età esibirsi è un vero incanto.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here