Dopo 34 anni si ritrova la V sez.A del Rampone anno ’85

“Trovarsi è stato un caso. Ritrovarsi la scelta. Scoprire di aver lasciato impronte nel cuore di ognuno di noi, tanto da sembrare di non essersi mai persi”.

È quello che è successo alla classe V sezione A dell’istituto tecnico “S. RAMPONE” ANNO 1985.

Era da tempo che  provavano a riunirsi ma  non ha mai avuto esito positivo. Ma con tanto impegno e volontà sono riusciti dopo la bellezza di 34 anni a ricomporre la classe. Un buon aiuto, indubbiamente lo hanno dato I social. Prova che se usati bene portano buoni frutti. Appena creato il gruppo su whatsapp subito sono ricomparsi nella mente di ognuno di loro i ricordi di quelle giornate trascorse assieme a scuola, dei timori per l’interrogazione, delle marachelle, dei professori e delle gite scolastiche. Tutto ricordato con grande piacere e nostalgia a tal punto da ammettere che quello è stato il periodo più bello e non andrà mai via. Si sono ritrovai a pranzo per lo scambio di auguri natalizi presso “La vecchia torre”. Non è stato facile perché molti di loro dovevano raggiungere Benevento da lontano, chi da Verona, Reggio Calabria, Potenza e Roma, sfidando il tempo in quanto era stata emanata anche un’allerta meteo. Ma il desiderio di rivedersi dopo tanti anni ha prevalso su tutto. Ci sono voluti ben 34 anni ma a sentire loro ne è valsa veramente la pena perché hanno dichiarato che la giornata trascorsa è stata piena di emozioni ed allegria. Hanno partecipato in molti : Piera Palombino capoclasse di quel periodo, Paola Casilli, Dora Catalano, Elena Iannace, Mariagrazia Greci, Orsola Catillo, Giuseppina De Angelis, Concetta Iuliano, Antonella Spagnuolo, Rita Velardi, Angelo Barletta, Roberto Pagliuca, Umberto Sifo, Maurizio Barbato, Luigi Salierno, Filippo Coduti, Silvio Pellegrini. Si spera solo che non debbano passare altri 34 anni per rivedersi. Ma a quanto pare  c’è l’impegno di tutti a non perdersi più d’occhio, perché tutto ciò vissuto in quel periodo è rimasto nei loro cuori ed ognuno di loro lo custodisce gelosamente.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here