Meteo. Iannella:” Temperature rigide. Bel tempo fino al 4 gennaio 2020″

Anche oggi si continuano a registrare temperature rigide afferma il tecnico meteorologo sannita Antonio Iannella.  Abbiamo avuto minime intorno allo 0° a 600 m circa, fino a 3/4° in pianura, massime su 1/2° a 600 m, fino a 6/7° in pianura, anche 8/9° sulle coste.

Soffia un bel vento di Bora o comunque settentrionale o nordorientale e continuerà, con velocità media sui 10/20/30 km/h, ma raffiche anche di 50 km/h in alcune fasi, fino a 60/70 km/h sui rilievi del Matese, localmente beneventani e dell’Avellinese, anche per oggi e domani.

Veniamo all’aspetto delle precipitazioni. Intanto,  abbiamo detto che la fase più propizia sarà da ora e fino a tutto domani, naturalmente con pause, perchè si registrano fenomeni ad impulsi irregolari.

Il clou nel pomeriggio-sera di oggi e nel corso della mattinata di lunedì 30. Ad essere interessate di più nelle prossime 24/36 ore, ossia fino a tutto domani, saranno essenzialmente le aree orientali e settentrionali della regione; altrove poco o nulla.

Ho allegato una immagine regionale, dice il tecnico meteorologo  Iannella, con delimitazione aree più interessate da fenomeni.

Si tratterà di precipitazioni in prevalenza nevose sopra i 300/400 m, che interesseranno, a impulsi irregolari, soprattutto i settori settentrionali e orientali della provincia di Benevento, il Nordest Casertano, l’area Matese, buona parte dell’Avellinese e le aree settentrionali e orientali del Salernitano.

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, a questo giro la struttura depressionaria non è per grosse nevicate sulle aree interne della regione Campania, tuttavia, queste aree saranno colpite da diversi impulsi instabili che alla fine dell’evento, ossia entro domani sera, potranno produrre anche locali accumuli non proprio trascurabili.

Sulle aree in celeste, si potranno avere, a partire dai 3/400/500 m, locali imbiancate o fino a 2 cm; sulle aree delimitate in blu, si potranno avere dai 2/4 cm fino a 5/8 cm, ma anche localmente 10 cm.

Più esposti nel dettaglio, il settore Matese beneventano, localmente anche quello dell’estremo nordest casertano, e, sempre nel Nord ed Est Beneventano, le aree dell’alto Tammaro, Fortore, per Fortore e Miscano.

Sull’avellinese, 0-2 cm sulle aree in celeste, 2-4 cm sui rilievi centrali e fino a 5-8 o passa centimetri sulle aree estreme di Nordest Avellinese, settore Ariano Irpino, Valle Ufita, ai confini con il Nordest Beneventano e Foggiano.

Imbiancate con qualche centimetro anche sul Nord ed Est Salernitano, specie Vallo di Diano orientale. Si tratta di una stima media e approssimativa, niente esclude che vi possano essere centimetri inferiori o localmente superiori.

Da tenere presente che i fenomeni non sempre coinvolgeranno le aree circoscritte, con settori che potranno essere anche non coinvolte  dalle nevicate, nonostante si trovino in aree più sensibili.

Si tratta di maggiore o minore esposizione impossibile da prevedere.

Migliorerà il tempo a Capodanno, con cielo sereno, ma attenzione alle gelate notturne perchè continuerà a fare freddo di notte e al mattino con temperature intorno allo 0° o poco più. Più mite di giorno.

Il bel tempo potrebbe continuare fino al 4 gennaio, poi dal 5 cambia di nuovo con rischio piogge e neve in collina dalla Befana, ma torneremo a parlarne nelle prossime ore conclude dalla sua pagina ufficiale il tecnico meteorologo sannita Antonio Iannella.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here