SETTANTENNE CONTRAVVIENE AL DIVIETO DI AVVICINAMENTO ALLA PROPRIA MOGLIE. ARRESTATO DAI CARABINIERI DOPO L’ENNESIMA VIOLAZIONE

Questa notte i Carabinieri della Stazione di San Marco Dei Cavoti hanno arrestato in flagranza di reato un settantenne di Reino per non aver rispettato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e per tentata rapina impropria.

I Carabinieri sono intervenuti una prima volta nella tarda serata di ieri denunciando l’uomo per aver fatto salire la figlia minore sulla propria auto, contravvenendo comunque al divieto imposto dall’A.G. e una seconda volta dopo che l’uomo, tornato a Reino, incontrava la moglie 32enne e nasceva tra i due un’accesa discussione terminata con l’uomo che le strappava il telefono cellulare dalle mani mettendolo nella sua auto.

La vittima riusciva però a riprendersi il telefono prima che l’uomo riuscisse ad allontanarsi a con il suo veicolo, aprendo la portiera al volo ma rovinando subito dopo a terra, procurandosi alcune contusioni.

I Militari, a questo punto, sinceratisi dello stato di salute generale della donna che facevano comunque accompagnare all’Ospedale da un conoscente, si mettevano subito alla ricerca del marito che rintracciavano poco dopo.

Rintracciato e accompagnato in caserma, l’uomo è veniva dichiarato in stato di arresto e su disposizione del Sostituto Procuratore di turno tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here