Cronaca giudiziaria. Assolto Nicola Fallarino perchè il fatto non sussiste

“Il fatto non sussiste”.  È questa la sentenza pronunciata in data odierna dall’ottava  sezione del Tribunale di Roma nei confronti di Nicola Fallarino  (assistito dall’avvocato Vincenzo Sguera).
Era stato citato in giudizio perché ritenuto responsabile del reato di minaccia ad un Magistrato in udienza.
Si tratta di un episodio risalente all’anno 2015, allorquando il Fallarino, condannato dal Giudice ad anni 6 e mesi 8 di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti, all’esito del giudizio abbreviato, avrebbe pronunciato le seguenti parole: “quando esco te la faccio leggere io la sentenza….” .
In base ad un’annotazione di servizio, redatta dagli agenti penitenziari presenti al momento del fatto, l’imputato avrebbe profferito la suddetta frase nel momento in cui, al termine dell’udienza, veniva scortato fuori dall’aula per essere ricondotto in carcere.
Da qui l’avvio di un’indagine trasmessa a Roma per competenza e conclusasi in data odierna con una sentenza di assoluzione.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here