Shoah: Ciambetti (Veneto), ‘senza memoria la vita non è vita’

Venezia, 26 gen. (Adnkronos) – “Senza memoria la vita non è vita. La nostra memoria è la nostra coerenza, la nostra ragione, i nostri sentimenti, persino il nostro agire. Senza di essa non siamo nulla” scrisse Luis Buñuel  nelle sue memorie sottintendendo come la memoria non sia questione di un giorno, ma necessaria incombenza quotidiana”. Lo sottolinea all’Adnkronos il presidente del Consiglio regionale del Veneto Roberto Ciambetti.

“Del resto la radice etimologica di memoria, ben distinta dal ricordo che è altra cosa, ci rimanda a Mnemosine, la personificazione divina della memoria nell’antica Grecia: amata da Zeus, Mnemosine concepì le Muse e ciò lascia intendere il legame profondo tra questa divinità, l’arte, la bellezza e il concetto di verità, in greco alétheia, la non-dimenticanza o lo stato del non essere nascosto, dunque la conoscenza, lo svelamento”, ricorda.

“La Memoria si pone come momento della conoscenza della verità. Una verità che può anche essere difficile da accogliere, amara, straziante. Il Novecento, “secolo sterminato perché affollato da una legione di sconvolgimenti, di fedi, di delusioni” ma anche “secolo degli stermini”, com’ebbe a notare Marcello Veneziani, ci dimostra quanto siano necessari l’esercizio della memoria e lo svelamento della realtà,. Pensiamo allo sterminio del popolo armeno, ancor oggi negato dal governo turco, lo sterminio degli ebrei oppure le pulizie etniche nei Balcani con cui si chiuse il Novecento – sottolinea Ciambetti – Per noi italiani è straziante, ma necessario, rammentare l’introduzione delle Leggi Razziali, il Binario 21 di Milano, (da cui il 30 gennaio 1944 partì con destinazione il campo di Auschwitz-Birkenau Liliana Segre) i campi di raccolta di Fossoli, Borgo San Dalmazzo, Bolzano, la Risiera di San Sabba di Trieste trasformato in Polizeihaftlager (Campo di detenzione di polizia) destinato alla eliminazione fisica non solo di ebrei”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here