Camera Penale e Ordine degli avvocati di Benevento nella Capitale:”No alla riforma. Nessun passo indietro”

In occasione della proclamata astensione nazionale dalle udienze e da ogni attività giudiziaria nel settore penale, la Camera penale di Benevento, unitamente all’Ordine degli avvocati di Benevento, ha partecipato  alla manifestazione nazionale organizzata dall’Unione delle Camere Penali Italiane a Roma in Piazza di Montecitorio dinanzi alla Camera dei Deputati.

Un pullman è partito questa mattina alla volta della Capitale per dire “NO” alla proposta di legge del Ministro Bonafede che registra il malcontento in lungo e largo in Italia.

Continueremo a portare avanti questa battaglia – ha detto il presidente della Camera Penale di Benevento Domenico Russo – con perseveranza, convinzione ed orgoglio, auspicando che i nostri concittadini assumano sempre maggiore consapevolezza della volontà dei nuovi barbari populisti e giustizialisti di tentare di smontare, pezzo per pezzo, il nostro Stato di Diritto.

“Sulla riforma del processo penale, e sulla prescrizione, ci sono divergenze nella maggioranza ma su quelle  divergenze ci stiamo confrontando, e il confronto è leale e serrato”.  Lo ha deto il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, replicando  alla Camera dopo il dibattito in Aula sulla sia relazione.

“E’ un cantiere aperto, che ha l’obiettivo di garantire certezza dei  tempi eliminando sacche di impunità. Le divergenze ci sono ma sono il  perimetro di confronto per raggiungere l’obiettivo”, ha ribadito  Bonafede

“L’Italia non può aspettare i tempi del  lodo Conte e di una maggioranza che ha paura di andare a casa sulla  prescrizione. Andassero a casa!”. A parlare in piazza di Monte Citorio
è Maria Stella Gelmini che aggiunge: “Se sulla prescrizione un governo deve cadere, vuol dire che devono andare così le cose. Ma non si può  bloccare l’Italia, bloccare la giustizia e provare a resistere senza  che ci sia la difesa dello stato di diritto”.

“Andremo avanti in parlamento e speriamo oggi sia la giornata buona –  prosegue la Gelmini – Non abbiamo mai fatto così fatica a vedere  calendarizzata una nostra proposta. Fico ce la ha messa tutta per  evitare di portare in aula la proposta di Enrico Costa che va a
reintrodurre la prescrizione”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here