Riconoscimento integrale del servizio pre ruolo e ricostruzione carriera.

A seguito delle pronunce favorevoli della Cassazione, riguardanti il diritto del personale della scuola di vedersi riconosciuto, integralmente, il servizio prestato prima dell’immissione in ruolo, anche il Tribunale di Benevento si sta uniformando alle statuizioni della Corte di Legittimità.

Sono state, infatti, recentemente depositate le sentenze di accoglimento dei ricorsi, a firma dell’ avv. Vincenzo Piscitelli, con le quali è stato accertato il diritto, del personale docente tutto e del personale ATA, al riconoscimento integrale, ai fini giuridici ed economici, del servizio prestato in virtù di contratti a tempo determinato e la relativa collocazione nella fascia stipendiale, spettante in virtù di tale riconoscimento, con conseguente corresponsione delle differenze retributive in ragione dell’inquadramento nella corretta fascia stipendiale.

Mi ritengo enormemente soddisfatto per questo risultato raggiunto, dopo anni di lavoro caparbio e costante, ha commentato l’avv. Piscitelli, ma soprattutto sono contento per tutti i precari che, insieme a me hanno creduto nel mio impegno a loro sostegno e non hanno perso le speranze nella giustizia. Ero certo, ha continuato il legale, che i Magistrati del mio Foro, avrebbero svolto correttamente e conformemente il loro compito in quanto non ci può essere disparità di trattamento tra personale di ruolo e non di ruolo. Pertanto, consapevoli di poter confidare sempre nella correttezza della giustizia, io in prima persona, continuerò a portare avanti il mio dovere professionale e anche morale al fine di consentire, a tutti coloro che sono stati trattati in modo illegittimo, di salvaguardare i propri diritti”.

E’ pacifico dunque, per tutti, che, in merito alla ricostruzione di carriera del personale ATA, è sempre più favorevole l’applicazione della normativa comunitaria (direttiva CEE 199/70 punti 1 e 4 della clausola 4 dell’accordo quadro); invece, per quanto riguarda il personale docente, è preferibile rivolgersi ad un professionista esperto e valutare attentamente l’azione più conveniente.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here