Depuratore di Ponte Delle Tavole: nessun malfunzionamento, nessuna tossicità acuta.

repertorio

Il 18 marzo scorso sono state diffuse dalla stampa delle informazioni e dei dati relativi alla qualità dell’acqua immessa nel torrente San Nicola dall’impianto di depurazione di Ponte delle Tavole, a Benevento, che risalgono a febbraio 2019. Negli articoli si fa genericamente riferimento a non precisati “malfunzionamenti” che avrebbero determinato “tossicità acuta” delle acque depurate e scaricate. È stato assunto un dato parziale, riferito ad una verifica analitica di oltre un anno fa e reperibile sul sito web dell’ARPAC, assumendo che questo dato fosse riferito e riferibile all’intero anno 2019.

GESESA SpA comunica che, ad oggi, non sussistono condizioni di pericolo ambientale associate agli asseriti malfunzionamenti del depuratore di Ponte delle Tavole. La conduzione ordinaria dell’impianto avviene regolarmente così come il monitoraggio mensile dei parametri di qualità dello scarico delle acque reflue depurate.

Di recente l’impianto è stato oggetto di controllo anche da parte dell’ARPAC, il 22 gennaio 2020; sono stati effettuati dei campionamenti delle acque reflue di scarico ed il certificato analitico associato a tale indagine evidenzia il corretto funzionamento dell’impianto ed il rispetto dei limiti previsti nell’allegato 5 della tabella 3 del Dlgs 152/2006 per lo scarico di acque reflue in corpo idrico superficiale. Analogamente, anche l’ultimo campionamento, eseguito da GESESA in autocontrollo nel mese di febbraio 2020, non ha evidenziato lo sforamento di nessuno dei parametri di legge previsti.

Per quanto riguarda le condizioni generali e strutturali dell’impianto si precisa che nel corso degli ultimi due anni GESESA SpA ha effettuato investimenti in autofinanziamento per il miglioramento delle apparecchiature elettromeccaniche per un importo complessivo di circa 200 mila euro oltre ad effettuare interventi di manutenzione di parti civili per la sigillatura delle vasche, l’intonacatura e la ritinteggiatura di opere murarie.

GESESA è disponibile, alla fine dell’emergenza CODIV-19, ad accompagnare la Stampa ad una verifica diretta sull’impianto di depurazione di Ponte delle Tavole al fine di constatare direttamente lo stato manutentivo e di funzionamento dello stesso. Le copie delle certificazioni analitiche sopra richiamate possono essere richieste in qualsiasi momento e saranno immediatamente fornite.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here