Coronavirus: sindaco Messina, ‘inutile dire che sono pentito, sarebbe bugia’

Palermo, 26 mar. (Adnkronos) – “E inutile che dica che sono pentito, direi una bugia e io non sono ipocrita. Io quello che sento in queste battaglie di dare faccio e ne pago le conseguenze. Ma qui l’obiettivo, caro signor ministro, non è come il sindaco di Messina si è espresso, ma se ha ragione o no”. Lo ha detto il sindaco di Messina, Cateno De Luca, in una diretta Facebook rivolgendosi direttamente al capo del Viminale dopo la denuncia per vilipendio.   “Noi dobbiamo discutere – ha proseguito – se è giusto tenere murate in casa le persone ed essere sbeffeggiati da artisti di strada francesi che stanno continuando a girare per la Sicilia senza nessun motivo, dopo essere partiti dalla Francia, aver attraversato l’Italia ed essere arrivati sull’Isola”, ha concluso il primo cittadino ritornando sul caso denunciato ormai diversi giorni fa e sul quale ha ripetuto più volte “attendo una risposta dal Viminale”.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here