Coronavirus: bozza dl, porti italiani non sicuri per navi Ong

Roma, 8 apr. (Adnkronos) – Come anticipato ieri dall’Adnkronos, il governo sta ragionando sulla possibilità di togliere all’Italia lo status di porto sicuro per le navi di soccorso che chiedono un approdo. C’è infatti una bozza di decreto firmato da quattro ministri -Trasporti, Interni, Esteri e Salute- in cui viene riportato, nero su bianco, che a causa dell’emergenza Covid-19 i porti italiani “non assicurano i necessari requisiti per la classificazione e definizione di ‘Place of safety’ (‘luogo sicuro’) in virtù di quanto previsto dalla convenzione di Amburgo sul salvataggio marittimo”. Il decreto è valido per “l’intero periodo dell’emergenza”, ma potrebbe, secondo fonti di governo, essere adottato solo dopo aver risolto il caso Alan Kurdi, consentendo ai 150 migranti attualmente a bordo di trascorrere il periodo di quarantena su una nave della Croce rossa italiana.

ARTICOLI CORRELATI


LASCIA UN COMMENTO (Il commento dovrà essere approvato dalla redazione)

Please enter your comment!
Please enter your name here